L'alimento amico della Dieta? Il Pesce!


Alla griglia, al vapore, fritto, o arrostito, il pesce è uno degli elementi base della nostra alimentazione e, secondo la maggior parte dei nutrizionisti e dietologi, uno dei più consumati e consigliati nelle diete dimagranti.

Eh si...le feste Natalizie, l'atmosfera magica, le riunioni familiari e le vacanze, portano la popolazione italiana a un consumo maggiorato di calorie e cibo in generale. Ci dimeniamo tra Pandori e Panettoni e ci facciamo cullare dalle ricette della nonna o della mamma, per poi ritrovarci, oggi, nella settimana dopo la festa dell'Epifania, a Dieta Ferrea.

Il consiglio che possiamo darvi?

Affidatevi a un Professionista del mestiere che sappia creare l'abbinamento di cibi più adatto alla vostra morfologia, alle vostre preferenze, ai vostri obiettivi e alle vostre abitudini alimentari e di vita.

Se, invece, volete ottenere dei risultati senza alcun aiuto, da esperti del pesce, ci limitiamo a darvi qualche consiglio su quante volte mangiarlo, come cucinarlo e quale prediligere.

Il pesce è uno degli alimenti che apporta maggiori sostanze nutritive in assoluto. Che sia affumicato, fresco o surgelato, è preferibile consumarlo tre volte a settimana. Ciò a cui bisogna far attenzione è la quantità di olio presente se inscatolato o conservato sott'olio poiché è proprio nell'olio che sono depositate tutte le calorie di cui dovremmo fare a meno.

Per una corretta alimentazione, di norma, bisognerebbe prediligere il pesce azzurro e il salmone, i quali apportano buone dosi di acidi grassi insaturi indispensabili. In generale, qualsiasi tipologia di pesce o mollusco è adatto e raccomandabile per il mangiar bene.

Uno dei vantaggi del pesce sta nelle quantità previste: se per altri alimenti dobbiamo sempre ridurre le quantità per non esagerare, il pesce permette di coprire il fabbisogno di proteine senza eccedere con i grassi o le calorie. Non sarà necessario ridurre le porzioni a tal punto da percepire l'inizio della dieta come un cambiamento drastico. Inoltre, è altamente digeribile.

Che tipo di pesci prediligere?

La qualità del pesce nato in mare aperto è inarrivabile quindi, se potete, scegliete sempre di consumare pesci nati e cresciuti in mare e non in allevamenti; tuttavia il pesce d'acqua dolce differisce da quello proveniente dal mare solo per qualche dettaglio come la minore presenza di vitamina E, di Iodio e di grassi polinsaturi.

Infine, come cuocerlo?

Consigliamo:
         cotture al vapore (adatte per merluzzo, sogliola e trota);
         cotture al forno o alla griglia (adatte per calamari, polpi, seppie, triglie e alici);
         cotture in acqua (adatte per cefali, dentici, orate, spigole, trote).

Che tu lo preferisca crudo o cotto, di origine marina o d'acqua dolce, cucinato al vapore, al forno, alla griglia o in acqua, il pesce rimane il cibo adatto per la tua salute e il benessere del tuo corpo.



Commenti

Post popolari in questo blog

Profumo di Mare, Atmosfera e Cibo Genuino

Il Calendario del Pesce

Per stare bene bisogna mangiare bene