martedì 9 gennaio 2018

L'alimento amico della Dieta? Il Pesce!


Alla griglia, al vapore, fritto, o arrostito, il pesce è uno degli elementi base della nostra alimentazione e, secondo la maggior parte dei nutrizionisti e dietologi, uno dei più consumati e consigliati nelle diete dimagranti.

Eh si...le feste Natalizie, l'atmosfera magica, le riunioni familiari e le vacanze, portano la popolazione italiana a un consumo maggiorato di calorie e cibo in generale. Ci dimeniamo tra Pandori e Panettoni e ci facciamo cullare dalle ricette della nonna o della mamma, per poi ritrovarci, oggi, nella settimana dopo la festa dell'Epifania, a Dieta Ferrea.

Il consiglio che possiamo darvi?

Affidatevi a un Professionista del mestiere che sappia creare l'abbinamento di cibi più adatto alla vostra morfologia, alle vostre preferenze, ai vostri obiettivi e alle vostre abitudini alimentari e di vita.

Se, invece, volete ottenere dei risultati senza alcun aiuto, da esperti del pesce, ci limitiamo a darvi qualche consiglio su quante volte mangiarlo, come cucinarlo e quale prediligere.

Il pesce è uno degli alimenti che apporta maggiori sostanze nutritive in assoluto. Che sia affumicato, fresco o surgelato, è preferibile consumarlo tre volte a settimana. Ciò a cui bisogna far attenzione è la quantità di olio presente se inscatolato o conservato sott'olio poiché è proprio nell'olio che sono depositate tutte le calorie di cui dovremmo fare a meno.

Per una corretta alimentazione, di norma, bisognerebbe prediligere il pesce azzurro e il salmone, i quali apportano buone dosi di acidi grassi insaturi indispensabili. In generale, qualsiasi tipologia di pesce o mollusco è adatto e raccomandabile per il mangiar bene.

Uno dei vantaggi del pesce sta nelle quantità previste: se per altri alimenti dobbiamo sempre ridurre le quantità per non esagerare, il pesce permette di coprire il fabbisogno di proteine senza eccedere con i grassi o le calorie. Non sarà necessario ridurre le porzioni a tal punto da percepire l'inizio della dieta come un cambiamento drastico. Inoltre, è altamente digeribile.

Che tipo di pesci prediligere?

La qualità del pesce nato in mare aperto è inarrivabile quindi, se potete, scegliete sempre di consumare pesci nati e cresciuti in mare e non in allevamenti; tuttavia il pesce d'acqua dolce differisce da quello proveniente dal mare solo per qualche dettaglio come la minore presenza di vitamina E, di Iodio e di grassi polinsaturi.

Infine, come cuocerlo?

Consigliamo:
         cotture al vapore (adatte per merluzzo, sogliola e trota);
         cotture al forno o alla griglia (adatte per calamari, polpi, seppie, triglie e alici);
         cotture in acqua (adatte per cefali, dentici, orate, spigole, trote).

Che tu lo preferisca crudo o cotto, di origine marina o d'acqua dolce, cucinato al vapore, al forno, alla griglia o in acqua, il pesce rimane il cibo adatto per la tua salute e il benessere del tuo corpo.



martedì 2 gennaio 2018

Consigli per il cenone di Capodanno

Il Cenone di San Silvestro secondo la tradizione

Ogni Paese ha le sue tradizioni così come ogni singola regione della nostra Penisola ha i suoi piatti tradizionali in cucina in occasione delle feste.

Per il menù di Capodanno è bene sempre tenere presenti alcuni piatti che riscuotono un notevole successo.


Per gli antipasti è sempre consigliato un bel tagliere di formaggi misti e salumi accompagnato da olive e bruschette, tipico antipasto italiano.

La scelta del primo è fondamentale: per mantenere la tradizione, la scelta può ricadere su Spaghetti alle Vongole, Risotto ai frutti di mare, se si sceglie un menu a base di pesce, o le tipiche specialità preparate in occasione delle feste come Cappelletti, Agnolotti o Tortellini in brodo, se si sceglie un menu a base di carne.

Il secondo di pesce può orientarsi a sapori quali il polpo o il baccalà mentre il secondo di carne, secondo la tradizione, potrebbe essere Arrosto o Salsiccia su un letto di patate al forno.

Seguirà la frutta (melograno, frutta secca, uva) accompagnata dai cibi definiti porta fortuna come le Lenticchie, per finire il pasto con i dolci.

La tradizione italiana per Capodanno prevede la degustazione di Panettoni, Pandori e Cantucci, nonché Zuccotti o Torte particolari a base di cioccolato.

Il cenone di San Silvestro offerto da 'a Fenestella

Il nostro ristorante, si sa, è un ristorante che propone ai suoi clienti una cucina di pesce di qualità.
Di seguito troverete il nostro Menu preparato in occasione del Cenone di San Silvestro.

Aperitivi

Aperitivo di benvenuto con Ostriche e Finger food – polpo con finocchio – salmone selvaggio affumicato – gambero in crosta – insalata di rinforzo – baccalà in tempura – cavolo dorato.



Primo

Paccheri di Gragnano con Astice e pomodorini del Vesuvio.


Secondo

Bianco di pescato al forno con Gambero Rosso e Insalata Russa

A seguire

Cocktail di frutta – Dolci Natalizi – Frutta Secca – Panettone


Di cosa non si può fare a meno per Capodanno?

Cotechino e Lenticchie

Il Ristorante 'a Fenestella vi augura un felice e sereno 2018

I crostacei: come si mangiano?

Chi di noi davanti ad una bella e succulenta aragosta non si è trovato in difficoltà su come mangiarla? Probabilmente in molti. Q...